Laboratori interdipartimentali interdisciplinari

Viste le iniziative lanciate a livello locale, nazionale ed europeo che enfatizzano sempre di più la inter-disciplinarietà nella ricerca quale elemento chiave per il progresso scientifico e tecnologico, nel 2013 il Politecnico di Torino ha deciso di finanziare la creazione di nuovi Laboratori interdipartimentali finalizzati allo sviluppo di ricerche interdisciplinari con un'elevata valenza strategica per l'Ateneo, attraverso il cofinanziamento di apparecchiature o infrastrutture di grande dimensione per la ricerca in cui fosse premiale l'utilizzo interdisciplinare ed il concorso di più dipartimenti.

I Laboratori che sono nati a seguito di un bando specifico e che hanno in parte anche ricevuto un supporto finanziario dalla Compagnia di San Paolo, sono 7.

GRAPHENE@POLITO

Dipartimento fondatoreDISAT
Altri Dipartimenti coinvoltiDENERGDISMADIMEASDETDISEGDIATI.

Il Laboratorio ha come obiettivo principale quello di poter affrontare in un'unica struttura l'insieme delle sfide che presiedono allo sviluppo di nuovi prodotti basati su materiali al grafene, attraverso gli stadi del concepimento di nuove idee, della ricerca di base, della definizione delle tecnologie per la realizzazione dei materiali, della conseguente ricerca applicata necessaria per la loro ottimizzazione, fino alla prototipazione di nuovi prodotti e dispositivi industriali, progettati con attenzione al loro ciclo vita e all'impatto ambientale connesso ai loro processi produttivi o al loro degrado in opera. Le attività del Laboratorio sono strettamente collegate all'iniziativa europea FET Flagship Graphene.

S3+LAB: Urban sustainability & security laboratory for social challenges

WWWSito web
Dipartimento fondatoreDIST
Altri Dipartimenti coinvoltiDAUINDENERGDIATIDISMA.

Il Laboratorio è finalizzato a promuovere lo sviluppo sostenibile e inclusivo, attraverso la costruzione di un sistema di collaborazione interna e di informazione adeguata all'esterno che serva di appoggio alle politiche locali, nazionali ed europee. Tramite un approccio multidisciplinare, il Laboratorio intende supportare il disegno delle politiche pubbliche in materia di sicurezza e qualità urbana e territoriale, enfatizzando soprattutto la dimensione transdisciplinare dell'approccio innovativo nella pianificazione e nella gestione dello spazio.

NEC- Neural Engineering and Computation Lab

Dipartimento fondatoreDET
Altri Dipartimenti coinvoltiDISATDISMA.

È un Laboratorio multidisciplinare che intende lavorare sulle neuroscienze mettendo a frutto le competenze esistenti riguardanti la realizzazione di dispositivi nano-tecnologici, il design neuromorfo, l'analisi dei segnali, le interfacce biologiche, l'analisi dati su grande scala, la modellizzazione di circuiti biologici, il calcolo distribuito e la teoria dell'informazione. Le attività del Laboratorio copriranno quattro aree: tecnologica, applicativa, modellistica e computazionale e saranno sviluppate in stretta connessione con altre realtà internazionali coinvolte insieme al Politecnico nella FET Flagship Human Brain.

BIGDATA@POLITO: Laboratorio per la sperimentazione e sviluppo di tecnologie BigData

Dipartimento fondatoreDET
Altri Dipartimenti coinvoltiDAUINDIGEPDISMA.

Il Laboratorio prevede la creazione di un centro di calcolo che offra l'accesso a tecnologie Big Data, ovvero l'acquisto, installazione e configurazione di un cluster di calcolo composto da server opportunamente configurati per l'utilizzo delle tecnologie Big Data. Mediante la creazione del centro di calcolo, aperto, flessibile, scalabile, basato su soluzioni open source, il Laboratorio permetterà a ricercatori e docenti del Politecnico di Torino di accedere a queste tecnologie e di poterle sfruttare per le loro ricerche.

REI - Reti Energetiche Intelligenti

Dipartimento fondatoreDENERG
Altri Dipartimenti coinvoltiDETDISAT.

L'obiettivo principale del Laboratorio è lo studio delle reti di distribuzione locale (in particolare quelle elettriche) di tipo smart in cui interagiscono numerosi "giocatori" indipendenti come prosumers, retailers, generatori distribuiti (anche da fonti rinnovabili), sistemi di accumulo, interconnessioni con altre reti energetiche presenti (gas) o future (idrogeno), veicoli elettrici/ibridi, ecc. Le attività del Laboratorio permetteranno di partecipare ai lavori di gruppi di laboratori di ricerca europei attivi sul tema.

Make Lab

Dipartimento fondatoreDIGEPDAD
Altri Dipartimenti coinvoltiDAUINDENERGDIMEASDETDISATDISEG.

Il Laboratorio ha due obiettivi principali: 1. lo sviluppo e l'ottimizzazione dei beni strumentali (macchine utensili), al fine di migliorare i processi di produzione, in termini di prestazioni di funzionamento e di competitività, in termini di sostenibilità dei processi stessi (ingegneria); 2. lo sviluppo, derivante dall'applicazione e sperimentazione di strumenti di modellazione digitale e prototipazione avanzati per supportare il progetto, la sua elaborazione, rappresentazione, comunicazione e discussione con il sistema produttivo, gli enti pubblici, le comunità locali (architettura e design).

BLUENERGY

Dipartimento fondatoreDIATI
Altri Dipartimenti coinvoltiDIMEASDENERGDET.

Le attività previste nel nuovo Laboratorio saranno inerenti il vasto mondo legato al binomio “energia e acqua”. In particolare, il Laboratorio si occuperà sia di ricerca di base sia di quella applicata e commerciale, ed entrambi i tipi di ricerca riguarderanno sia le tematiche di produzione di energia dall'acqua sia i problemi di risparmio energetico nelle varie forme di utilizzo dell'acqua.

Il testo integrale del bando che ha portato alla creazione dei "Laboratori interdipartimentali" è disponibile nell'intranet al seguente link.

© Politecnico di Torino - Credits