Progetto E4E - Empowerment for Employability

In  riferimento alla “Carta europea dei ricercatori”, che prevede, tra le altre, specifiche azioni volte al potenziamento e all’implementazione dei servizi di placement per assegnisti di ricerca e dottori/dottorandi di ricerca, nel 2015 il Politecnico ha avviato un progetto che si propone di realizzare specifiche attività di avvicinamento al mondo del lavoro, di rafforzamento delle competenze trasversali e di self branding

Il progetto “Empowerment for Employability” vede il coinvolgimento di professionisti dell’orientamento e dell’outplacement ed ha come obiettivo la valorizzazione degli assegnisti di ricerca nell’ottica di una potenziale carriera professionale al di fuori dell’Accademia.

Video

In un percorso di 5 moduli (di 3 /4 ore ciascuno), il percorso affronta in 5 step la costruzione del piano di carriera di ciascun partecipante contenente gli obiettivi professionali finalizzati all'inserimento nel mondo del lavoro.

Il nuovo ciclo formativo disponibile a partire dal 4 ottobre 2017  verterà sui seguenti temi:

Step 1 - Consapevolezza rispetto alle conoscenze e potenzialità dei profili altamente qualificati; 
Step 2 - Definizione del profilo professionale;

Step 3  - Simulazioni pratiche per l'utilizzo di principali strumenti necessari al selfbranding e alla comunicazione efficace;

Step 4- La contrattualistica nel mercato del lavoro e i percorsi di autoimprenditorialità;

Step 5 - Confronto con il mondo aziendale attraverso eventi di recruiting e selezione

Il ciclo di incontri  permetterà di acquisire le conoscenze sugli strumenti di selezione (anche online) e lo step 5 vedrà il coinvolgimento di alcune aziende che potranno visionare i profili dei partecipanti.

Se interessati, è possibile registrarsi entro il 27/09/2017 direttamente al link https://didattica.polito.it/pls/portal30/sviluppo.preno_sj.form_upload  dove è visibile il calendario degli incontri.

Per maggiori informazioni è possibile contattare direttamente l’Ufficio Stage&Job  scrivendo a e4e@polito.it

© Politecnico di Torino - Credits