Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships

Le azioni Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships (IF) di Horizon 2020 finanziano progetti di ricerca innovativi presentati da singoli ricercatori in possesso del dottorato di ricerca o con almeno quattro anni di esperienza in attività di ricerca. Obiettivo di queste azioni è favorire eccellenti percorsi di formazione e di sviluppo della carriera dei ricercatori, attraverso progetti che prevedano mobilità internazionale, interdisciplinare e intersettoriale.

L'Area Ricerca del Politecnico di Torino supporta i ricercatori nella presentazione di progetti Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships. Per informazioni scrivere a europoli@polito.it

  • Nano-antenne per la fotosintesi artificiale

    Il progetto Lush Art mira a sviluppare nuovi materiali ibridi basati sul trasferimento di energia e a fabbricare concentratori solari luminescenti innovativi che si ispirano alle foglie degli alberi.

    Leggi tutto
  • Intuizione e cognizione per l’analisi strutturale

    Il progetto ha l’obiettivo di realizzare un assistente digitale per il calcolo strutturale basato sullo sviluppo di una AI (Intelligenza Artificiale) integrata.  Studiando la percezione e l’intuito strutturale dal punto di vista neuro-cognitivo, si vuole unire la comprensione umana del fenomeno a quella che può essere fornita da processi di calcolo automatico.

    Leggi tutto
  • Nanoparticelle per la cura del tumore al pancreas

    Portare farmaci direttamente al sito tumorale è difficile, nel caso dei tumori pancreatici, a causa dell’abbondanza di tessuti fibrosi. Il progetto si propone di sviluppare nanocristalli indirizzati al tumore e ricoperti da uno strato biomimetico con capacità aumentata di rilascio farmaci. I nanocristalli saranno capaci di influenzare il microambiente tumorale e anche di aumentare il contrasto utile a monitorare il trattamento.

    Leggi tutto
  • Convertire l’energia del moto ondoso

    Malgrado il suo enorme potenziale, la conversione dell’energia del moto ondoso non è ancora economicamente competitiva, anche a causa di incertezze sulla modellazione. L’obiettivo del progetto è di sviluppare modelli matematici avanzati, accessibili, accurati e veloci per una progettazione di successo.

    Leggi tutto
  • Nuovi materiali per imballaggi da fonti rinnovabili

    ComBIOsites ha come obiettivo lo sviluppo di materiali compositi riciclabili, alternativa ecosostenibile alle plastiche tradizionali per gli imballaggi. Saranno utilizzate materie prime da biomasse, come le microfibrille di cellulosa ricavate da scarti di lavorazione della canapa, e polimeri ottenuti da fonti naturali e sostenibili con un innovativo processo di reticolazione reversibile fotoindotta.

    Leggi tutto
  • Circuiti integrati per l’Internet of Things

    Il progetto ­ ULPIoT è dedicato allo sviluppo di circuiti integrati a basso consumo per nodi Internet of Things (IoT) con un approccio innovativo, volto a tradurre le funzionalità analogiche in digitale per superare i limiti dei circuiti analogici tradizionali e unificare il flusso di progetto analogico e quello digitale.

    Leggi tutto
  • Farmaci nano-formulati per i tumori cerebrali

    Il progetto Hyglio prevede il design di sistemi di rilascio multi-componente, composti da idrogeli termo-sensibili e nanoparticelle, per il rilascio intra-cranico di farmaci nel trattamento di tumori cerebrali.

    Leggi tutto
  • Città resilienti e spazi verdi urbani

    Nell’ambito della socio-eco-idrologia, il progetto ECO.G.U.S. vuole sviluppare strumenti scientifici per la quantificazione della sostenibilità degli spazi verdi urbani come fornitori di servizi eco-sistemici. Il contesto urbano viene analizzato mediante l’eco-idrologia stocastica e la teoria dei sistemi complessi.

    Leggi tutto
  • Progettare le reti in fibra ottica del futuro

    La diffusione e la disponibilità di connessioni Internet veloci in tutta Europa è un obiettivo primario di Horizon 2020. Il progetto Flex-ON ha contribuito allo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche sia per la generazione e l’elaborazione digitale di segnali che per la gestione e il controllo delle nuove reti ottiche flessibili ad alta capacità.

    Leggi tutto
© Politecnico di Torino - Credits