Progetti "La Ricerca dei Talenti"

L’iniziativa “La Ricerca dei Talenti” nasce nel quadro della Convenzione triennale 2014/2016 siglata dal Politecnico di Torino con la Fondazione CRT, con il comune obiettivo di supportare lo sviluppo del capitale umano delle nuove generazioni. L’iniziativa mira a promuovere l’indipendenza scientifica di giovani ricercatori di talento dell’Ateneo, nella fase di avvio o di consolidamento della propria attività di ricerca. Al termine di un rigoroso processo di valutazione sono stati selezionati 9 progetti, di natura interdisciplinare e fortemente innovativi, che hanno preso avvio a dicembre 2015.

Video

  • Una nuova generazione di calcestruzzi autoriparanti

    Ispirato alla capacità della natura di autorigenerarsi, il progetto SHEcrete intende sviluppare, caratterizzare, modellare e prototipare dei materiali artificiali a base cementizia che manifestino la stessa capacità degli organismi viventi di guarire spontaneamente da possibili processi di degrado.   

    Paola Antonaci

    Leggi tutto
  • Il Sole da bere ! Energia solare per l’acqua potabile

    Quasi un miliardo di persone nel mondo non ha accesso all'acqua potabile: un problema sanitario, sociale e politico enorme. La nostra ricerca si prefigge di investigare l’uso dell’energia solare per mitigare questo problema, anche in regioni remote senza accesso alla rete elettrica.

    Pietro Asinari

    Leggi tutto
  • Chinese New Towns e Italia delle Cento città

    Nel recente fenomeno di nuova urbanizzazione delle aree più interne del Paese, la nostra ricerca indaga come la forma fisica delle città possa rivelare, attraverso la lente dell’architettura e del progetto urbano, processi sperimentali di negoziazione della cittadinanza e di costruzione dell’identità sociale. 

    Michele Bonino

    Leggi tutto
  • Metodi innovativi per la predizione epidemica

    Il progetto SYBIL includerà dati sui contatti sociali nei modelli di network per la diffusione delle malattie infettive. Tale estensione diviene possibile grazie al fatto che dati spaziali e temporali relativi ai contatti sociali sono sempre più disponibili a causa della diffusione dell’uso dei social network attraverso i telefoni cellulari e degli esperimenti con strumenti di identificazione basati sulla frequenza radio. 

    Alfredo Braunstein

    Leggi tutto
  • Un mare di acqua pura

    In questo progetto vengono studiate membrane porose ultra sottili per la desalinizzazione delle acque. In particolare, si utilizzano metodi computazionali per ottimizzare membrane a base di ossido di grafene ridotto, proposto come materiale nanoporoso alternativo e a basso costo per la filtrazione dell’acqua. 

    Giancarlo Cicero

    Leggi tutto
  • Nuove forme di mobilità nelle aree urbane

    Oggetto della ricerca è lo studio della diversione modale e della co-modalità nell’ambito del trasporto passeggeri. L’accento è posto sui cambiamenti di comportamento relativi all’uso dei diversi sistemi di trasporto nelle aree urbane, quando da un lato si rendono disponibili nuove opzioni tecnologiche, dall’altro si è in presenza di azioni di regolamentazione della domanda o di promozione di determinati servizi. L’obiettivo finale è definire la co-modalità nel contempo ottimale dal punto di vista dell’efficienza e dell’efficacia e concretamente raggiungibile in termini di cambiamento degli stili di mobilità. Marco Diana

    Leggi tutto
  • Laser a semiconduttore multi-lunghezza d’onda

    Il progetto studia i principi fisici ed i metodi per laser a semiconduttore multi-lunghezza d’onda (comb laser) realizzati con una sola sezione e con materiali nano-strutturati. Si considerano sia laser con emissione  alle lunghezze d’onda delle comunicazioni ottiche sia laser per il medio infra-rosso e la regione del terahertz (THz).

    Mariangela Gioannini

    Leggi tutto
  • Come si trasformano i tessuti biologici?

    Modellazione matematica e computazionale a “molte scale” della crescita e dell'adattamento strutturale di tessuti biologici molli e di masse tumorali – Un approccio sinergico che comprende fenomeni elettro-chemo-meccanici.

    Alfio Grillo

    Leggi tutto
  • Misura di oggetti di grandi dimensioni

    Una branca della metrologia dimensionale riguarda la misura di oggetti di grandi dimensioni. Gli attuali strumenti di misura sono costosi e spesso mal sfruttati. Il progetto sviluppa modelli cooperativi innovativi per l’uso congiunto di diversi strumenti, con l’obiettivo di ridurre l’errore di misura ed i tempi di messa a punto.

    Domenico Augusto Francesco Maisano

    Leggi tutto
© Politecnico di Torino - Credits