Contatori intelligenti per consumatori proattivi

Titolo della ricerca

Flexible Smart Metering architecture for multiple energy vectors

Area scientifica 

Computer Science, Ingegneria Elettronica e Energetica

Abstract 

L’obiettivo del progetto FLEXMETER è lo sviluppo e la dimostrazione di un’architettura di misurazione intelligente e flessibile, basata su componenti già disponibili ed economici, che può essere implementata in maniera “plug and play”. L’idea è di combinare misurazioni relative a diversi consumi (elettricità, acqua, gas, riscaldamento) fornendo servizi avanzati agli utilizzatori e ai servizi di distribuzione e commercializzazione.

Descrizione del progetto di ricerca 

 L’introduzione del mercato libero per l’energia, la distribuzione estesa di energia proveniente da fonti rinnovabili e non programmabili e il conseguente bisogno di immagazzinarla stanno rapidamente cambiando le problematiche che i sistemi di trasmissione e distribuzione (DSOs) devono affrontare e rendono indispensabile un network più efficiente. Un primo passo in questa direzione è lo sviluppo e installazione di architetture di misurazione “intelligenti” per vettori di energia differenti e con obiettivi multipli: non solo ridurre i costi per i consumatori ma anche migliorare la qualità del servizio di fornitura, ridurre CO2 e inquinanti. Nel progetto FLEXMETER semplici contatori pronti per la commercializzazione saranno utilizzati per le misurazioni di elettricità, gas e energia termica; comunicheranno grazie a un concentratore; un sistema centrale di cloud raccoglierà dati dai concentratori e dai contatori di sottostazione a MV/LV (Medio/Basso Voltaggio). Servizi innovativi come l’analisi del consumo di energia saranno resi disponibili per i consumatori, per le DSO (come ad esempio rilevamento di errori, bilanciamento della rete e integrazione dell’immagazzinamento) e anche per la vendita al dettaglio.

Nel progetto FLEXMETER due studi pilota saranno effettuati in Italia e Svezia su sistemi reali e con il coinvolgimento di consumatori volontari e DSO locali per dimostrare l’utilizzabilità del sistema. I risultati dei casi di studio saranno quindi trasferiti alla scala realistica delle città per valutarne i vantaggi.

Per una dimostrazione del funzionamento di questo sistema, è disponibile un video (in lingua inglese) relativo a questo progetto di ricerca.

Impatto sulla società 

Lo sviluppo di contatori di energia elettrica intelligenti di seconda generazione, interconnessi ad altri servizi di pubblica utilità attraverso una piattaforma comune di scambio dati, rafforzerà la diffusione di servizi innovativi a livello dei consumatori e delle DSO.Sistemi di misurazione aperti e in tempo reale avranno un ruolo fondamentale nella futura rete intelligente. Questo rappresenta il punto iniziale per lo sviluppo di altri servizi integrati e innovativi (sistemi di controllo remoto a casa) che cambieranno il comportamento dei consumatori rendendoli attivi. Tali servizi e strumenti (app per smartphones e tablets), basati sulle tecnologie ICT dovranno essere di semplice utilizzo, intuitivi e sempre disponibili, per raggiungere tutti i tipi di utilizzatori.

Gruppo di lavoro @Polito 

EDA - Electronic design Automation group

Enrico Macii, Professore ordinario

Andrea Acquaviva, Professore associato

Edoardo Patti, ricercatore PostDoc

Lorenzo Bottaccioli, Dottorando

Alessandro Aliberti, Dottorando

Luca Barbierato, Ricercatore

EESG Group

Ettore Bonpard, Professore

Enrico Pons, Ricercatore

Abouzar Estebsari, Ricercatore

ALCO Automation Logistics and Combinatorial Optimization Group

Della Croce Di Dojola Federico, professore ordinario

Ghirardi Marco, ricercatore

Salassa Fabio Guido Mario, ricercatore 

ORO - Operations Research and Optimization Group

Tadei Roberto, professore ordinario

Edoardo Fadda, dottorando

Partner nazionali e internazionali 

Iren Energia spa

STmicroelectronics srl

Telecom Italia s.p.a

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Rheinisch-Westfaelische Technische (Germania)

Hochschule Aachen  (Germania)

Institut Polytechnique de Grenoble (Francia)

Universitatea Politehnica di Bucuresti (Romania)

Siveco Romania sa (Romania)

E.on Sverige ab (Svezia)

 FLEXMETER project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 646568

  • Budget: 3.200.000 euro
  • Data inizio: 1/01/2015
  • Data fine: 31/12/2017